Ampliamento Resto al Sud: buone notizie per il rilancio del Mezzogiorno, tema assai caro alla nostra società. Nell’ultimo decreto, su tale rilancio vi è un ampliamento del Fondo perduto per Resto al Sud.

Cosa cambia?

Potranno accedere a un contributo a fondo perduto a copertura del loro fabbisogno di circolante, in misura pari a 15mila euro per i lavoratori autonomi e liberi professionisti individuali; 10mila euro per ciascun socio (fino a un massimo di 40mila euro) per ogni impresa.

A chi è rivolto?

Per accedere bisogna aver completato il programma di spesa finanziato dall’agevolazione. Si prevede di usare risorse già deliberate dal Cipe per 140-150 milioni.

Intanto, viene prorogato al 31 maggio 2020 il termine a carico delle imprese beneficiarie delle agevolazioni dei contratti d’area e dei patti territoriali obbligate a presentare attestazione di ultimazione dell’intervento agevolato.

Vi ricordiamo che elaboriamo progetti per start-up e curiamo la progettazione di Resto al Sud, Cultura crea,Smart&Start e che è sempre aperto ed attivo il progetto I-Lavoro&Start-up della Mezzogiorno Foundation.

Per qualsiasi informazione e consulenza non esitate a contattarci o se volete costituire una start-up consultate la nostra pagina acceleratore/incubatore d’imprese e start-up

Condividi articolo:
WhatsApp chat