In un processo di digital trasformation sempre più evidente, emerge l’importanza di proteggersi dagli attacchi digitali. Qui entra in gioco la cybersecurity.

Cos’è la cybersecurity?

La cybersecurity (o sicurezza informatica), fa riferimento alla protezione di aziende (ma anche di privati) da cyber attacchi.
La cybersecurity, in virtù del ruolo che la tecnologia ha assunto negli ultimi anni, è divenuta un colonna portante del buon funzionamento di un’azienda. Rientra anche tra gli aspetti che vengono fortemente presi in considerazione nei processi di risk management.

Ė chiaro che questo processo di sviluppo richieda degli investi più o meno onerosi (in base anche alla tipologia di impresa ed alle sue necessità). Trattasi di un investimento ormai di fondamentale importanza, se rapportato ai possibili danni che un cyber attacco può comportare. Nella prima metà del 2020, causato dall’aumento dello strumento dello smart working, è stato individuato un +35% di attacchi rispetto all’anno precedente.

L’importanza di investire nella cybersecurity risulta evidente anche grazie alla sempre maggiore interconnessione tra i nostri dispositivi, mettendo in pericolo i dati sensibili dei soggetti privati.

 Quali sono gli esempi più noti?

Vediamo adesso, in maniera rapida, quali sono i maggiori rischi legati ad un cyber attacco.

  1. Gli attacchi malware: trattasi di un’infezione di un sistema o di una rete, al fine di carpire dati riservati, oppure sfruttare il computer infettato per svolgere attacchi criminali. Un esempio di malware è il ramsoware, adoperato per estorcere denaro tenendo in ostaggio i dati o il dispositivo della vittima.
  2. Phishing: si fa riferimento all’invio di massa, da parte dei criminali informatici, di mail di spam (o altro). L’intento è di indurre la vittima a compiere azioni che possano creare danni a sé stessi e all’azienda per la quale lavorano. I messaggi di una campagna phishing possono contenere allegati o link pericolosi, o richieste per ottenere informazioni riservate. Esistono anche le cosiddette campagne di spear-phishing, le quali sono mirate ad utenti specifici, e i cui messaggi sono realizzati in modo tale da sembrare autentici.
  3. Attacchi DoS distribuiti: sono un tipo di attacco informatico di cui si avvalgono i cybercriminali volti a compromettere il funzionamento di un sistema o di una rete, inviando una quantità spropositata di richieste di connessione.

 

Perché è importante per le aziende?

La Cybersecurity è oramai diventata un caposaldo della business strategy di ogni azienda. Questo perchè il costo di implementazione di una protezione informatica adeguata è irrisoria se paragonata al danno economico (e di immagine) che l’impresa rischia. Ė quindi fondamentale investire in strumenti di protezione informatica, instillando al contempo nei propri dipendenti (e stakeholder in generale) l’importanza della prevenzione a carattere informatico. E’ sufficente dare anche semplici consigli su come riconoscere un eventuale pericolo digitale e come prevenirlo.

Condividi articolo:
WhatsApp chat