Italia Venture: come reperire fondi per la tua start-up

Il mercato si muove sempre più verso investimenti che siano fortemente improntati all’innovazione intesa come integrazione della tecnologia al processo di cambiamento. La realtà è che oggi è necessario pensare in maniera differente, ovvero diventa difficile, se non impossibile, trovare un investitore disposto ad apportare capitale in un’attività già vista e rivista. Facciamo un esempio: difficile trovare un investimento per la creazione di un’impresa che voglia aprire un pub; come scrivevamo all’inizio se vogliamo avviare una start-up e lo vogliamo fare con un operazione di venture capitalist, serve avere prima di tutto studiare e capire il mercato, ovvero capire dove i fondi vogliono investire.

Fra Italia venture e il Fondo Imprese Sud in Italia ci sono circa 237 milioni di euro pronti ad essere investiti in operazione di venture, l’obiettivo di questi fondi è accelerare ed incrementare la competitività delle PMI presenti in Italia. Questo programma come la stragrande maggioranza dei fondi ha particolare attenzione per società che si muovono nel campo digitale, del biotech, medicale, hight tech italiano.

Questi fondi rispondono all’esigenza di incentivare i processi di industria 4.0, open innovation, digitalizzazione, acquisizioni ed internazionalizzazione, che ovviamente per avere la cosiddetta ultra innovazione hanno bisogno di programmi di sviluppo economicamente importanti.

Le tematiche sopra descritte possono sembrare lontane dai nostri normali standard, ma ricordate che è la conoscenza che fa la differenza e quindi non basta avere solamente l’intuizione, non basta individuare il campo di gioco giusto, serve continuare a guardare avanti, occorre capire in che modo saper dare un’offerta diversa qualitativamente ad un mercato in istantanea evoluzione.