Alcuni giorni fa vi abbiamo parlato del Decreto Rilancio costituito da una serie di misure a sostegno del nostro Paese nella “Fase 2” dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

Tra le misure varate vi è il contributo a fondo perduto per le imprese “giovani”, ovvero, le imprese che sono state costituite da 1° gennaio 2019. Il contributo per le giovani imprese verrà assegnato in base alla soglia minima (€1.000 per le persone fisiche e €2000 per gli altri soggetti) indipendentemente dal requisito del calo del fatturato tra il mese di aprile 2019 e quello di aprile 2020.

Tuttavia, per le imprese che dimostreranno una reale flessione del fatturato nel 2020 (rispetto al fatturato del 2019) il contributo verrà calcolato tenendo conto proprio della differenza di fatturato nel periodo sopraindicato.

Le imprese potranno richiedere il contributo, mediante procedura telematica, all’agenzia delle Entrate che provvederà all’accredito su un conto corrente intestato al soggetto beneficiario.

Vi ricordiamo che tra le misure approvate nel decreto vi sono i co-finanziamenti a fondo perduto fino al 50%​ per le​ imprese esportatrici

Inoltre il governo ha ampliato il fondo perduto Resto al Sud a sostegno delle imprese del Mezzogiorno.

I consulenti di Cpw Italia sono sempre a vostra disposizione per supportarvi nella progettazione di Resto al sud e Cultura crea ,  o nell’elaborazione di progetti per start-up.

Non esitate a contattarci all’indirizzo [email protected].

 

 

 

Condividi articolo:
WhatsApp chat