Perdite fiscali ed eccedenze ACE si trasformano in credito d’imposta

Già con l’introduzione dell’art. 44-bis del DL 34/2019, vi è la possibilità di trasformare in crediti d’imposta le attività per imposte anticipate riferite a perdite fiscali ed eccedenze ACE.

Il DL “Cura Italia” concede agevolazione alle società che cedono a titolo oneroso crediti commerciali e finanziari deteriorati. E’ quanto previsto dall’art. 54 del DL approvato dal Consiglio dei Ministri.

Adesso non vi è più il limite territoriale al Mezzogiorno, a tal proposito vi ricordiamo che siamo attivi nel campo del Factoring e che siamo disponibili tramite Skype ad effettuare una consulenza riguardante lo stato dei vostri crediti e se non li avete certificati in piattaforma ci occupiamo noi GRATUITAMENTE di avviare la procedura di riconoscimento e certificazione, fondamentale a risanare il bilancio della vostra impresa.

Rimane invariato il fatto che il beneficio è escluso per le società per le quali è stato accertato lo stato di dissesto o il rischio di insolvenza, in questo caso sempre validi i nostri consigli su come affrontare la crisi.

Lo spostamento della data di presentazione del bilancio previsto dal sopra citato decreto ci deve far percepire come gli asset delle nostre organizzazioni aziendali devono modificarsi ed adattarsi al periodo che stiamo attraversando. Vi ricordiamo che è sempre attivo il nostro programma anti-covid che prevede la realizzazione omaggio di un sito web o di un piano strategico aziendale.

Si precisa che la cessione a titolo oneroso dev’essere effettuata entro il 31 dicembre 2020. I crediti possono essere sia di natura commerciale sia di natura finanziaria.

Siete interessati prenotate uno Skype con uno nostro consulente per approfondire e studiare se la vostra azienda può accedere a quest’agevolazione.