Fondo di garanzia per imprese con meno di 500 dipendenti

Il 6 Giugno è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge n°23/2020 del 8 Aprile 2020 coordinato con il Decreto Liquidità convertito in legge n. 40/2020 in data 5 Giugno 2020.

Il testo, che si compone di 44 articoli, presenta le misure urgenti per consentire l’accesso al credito alle imprese ma anche gli interventi in materia di salute e lavoro, la proroga di termini amministrativi e processuali, misure fiscali e contabili.

In particolare alcuni articoli riguardano misure urgenti per garantire la continuità delle imprese colpite dall’emergenza Covid- 19. Tra queste l’articolo 13 riguarda il Fondo centrale di garanzia per le PMI che è stato incrementato cosi come è stata ampliata la lista dei beneficiari.

La garanzia è concessa a titolo gratuito e copre tutti i finanziamenti al 90% fino a un importo massimo di 5 milioni per singola impresa. Ciò è dovuto al fatto che si tratta di un aiuto di Stato autorizzato dalla Commissione europea. Le domande potranno essere presentate, mediante apposito modulo, presso le banche o altri intermediari finanziari ai quali s’intende rivolgersi per ottenere i finanziamenti.

Questi si occuperanno di inoltrare le richieste al Fondo di Garanzia che le approverà dopo aver verificato che il richiedente sia tra i soggetti ammissibili, senza valutare il merito di credito. Tra i beneficiari della copertura del Fondo di Garanzia sono state inserite le imprese che hanno un numero di dipendenti inferiore o pari a 499.

Per ulteriori dettagli potete consultare la gazzetta ufficiale