Domani 14 Dicembre 2022 avrà luogo il 5° Cypriot-Italian Business Form. L’incontro tratterà argomenti riguardanti l’internazionalizzazione delle imprese nell’economia del mediterraneo, i diversi modelli di sviluppo possibili, nonché l’opportunità che scaturiscono dalla cooperazione transnazionale nell’economia mediterranea.

L’evento si terrà presso la Sala Conferenze della Regione Siciliana (in via Generale Magliocco 46) e avrà luogo dalle ore 16.00 fino alle 18.00.
Saranno presenti all’evento:

  1. Renato Schifani, Presidente della Regione Siciliana
  2. Yiorgos Christofides, Ambasciatore della Repubblica di Cipro
  3. Sebastiano Provenzano, Console Onorario della Repubblica di Cipro in Sicilia
  4. Edy Tamajo, Assessore Regionale alle Attività Produttive
  5. Alessandro Albanese, Presidente C.C.I.A.A. di Palermo ed Enna
  6. Giuseppe Marino, Presidente della Camera di Commercio Italo-Cipriota

Alla Tavola Rotonda, invece vi saranno diverse figure, esperti in diversi settori al fine di dare una visione d’insieme circa l’importanza della cooperazione internazionale nell’economia dei rispettivi settori. Vi saranno:

o Fabio Sorrenti, 3M MEDICAL SOLUTION DIVISION (Sanità)
o Renzo Gaglio, NEWTRON ITALIA SPA (Mobilità Sostenibile)
o Giuseppe Todaro, PORTITALIA SRL (Servizi Portuali)
o Federico Barbieri, MARCA&VOLTA SRL (Forniture Meccaniche)
o Ivano d’Aleo, SACIARKEO (Restauro Beni Culturali)
o Massimo Alioto, AC CONTRACT (Arredi Contract)
o Renato Magazzù, CANTIERI MAGAZZÙ (Nautica)

Anche CPW Italia parteciperà alla tavola rotonda, in qualità di società esperta nel settore della consulenza, grazie alla presenza del nostro AD Tommaso Di Matteo, il quale in vista di tale evento ha affermato: “l’importanza degli scambi commerciali con la Sicilia, e l’ottenimento di fondi di finanziamento per le realtà isolane, sono un aspetto al quale credo molto, in quanto si tratta di qualcosa di estremamente importante per la crescita economica della nostra regione e, di conseguenza, per il miglioramento della qualità della vita dei suoi abitanti”.

Condividi articolo:
WhatsApp chat